Copybook podcast

Copybook #6: la puntata “filosofica”

Perché Copybook?

Perché siamo due copywriter, Valentina e Silvia, appassionate di libri.

Perché Copybook vuol dire quaderno e, se ci incontri, anche in un giorno qualsiasi, mentre Silvia pedala in bicicletta a Bologna e Valentina sale sulla metro a Berlino, nella nostra borsa trovi sicuramente un quaderno, per scrivere qualcosa a mano.

Perché la scrittura, oltre che il nostro lavoro, è la nostra passione

Siamo Valentina Ruvoli e Silvia Bernardi, e questo è Copybook, un podcast da leggere. Perché in ogni puntata chiacchieriamo di lettura, scrittura e creatività, e poi realizziamo un post di riepilogo che completa quello che ci siamo raccontate. 

Ma non solo: in ogni puntata, lanciamo l’una all’altra, ai nostri ascoltatori e ai nostri ospiti, una sfida di lettura e di creatività

Aspettiamo i vostri contributi e commenti via mail a copybookpodcast@gmail.com e sui nostri profili Instagram @peekabook2011 e @silvia.merak

Quindi, armatevi anche voi di un quaderno e di una penna, e buon ascolto! 

°°°°°°

Copybook è un progetto editoriale che si ascolta e si legge. A ogni puntata del podcast, montata e confezionata con cura da Valentina, corrisponde un articolo scritto da Silvia sul blog PeekaBook. L’articolo che stai per leggere completa la puntata da ascoltare con contenuti aggiuntivi, link e approfondimenti.  

Se vuoi, Copybook arriva anche una volta al mese nella tua casella di posta, con una versione magazine: rubriche, chicche libresche, curiosità, consigli di lettura e molto altro! Per ricevere il magazine di Copybook via mail e leggere di libri, lettura e scrittura, puoi iscriverti qui!

Oggi, un po’ filosofe (della domenica), ma le riflessioni sul perché delle cose che facciamo ci affascinano sempre molto. E potevamo forse esimerci dal riflettere sui perché della lettura?

L’elenco di perché può essere decisamente lungo:

  • perché leggiamo o non leggiamo certi generi?
  • perché abbiamo un’attrazione o repulsione verso certe case editrici?
  • perché per certi periodi non riusciamo o vogliamo leggere?
  • e ancora (e queste sono le domande su cui ci confrontiamo in puntata)… c’è differenza tra chi legge e chi ama leggere? Studiare è diverso da leggere? Leggere per studiare è diverso da amare leggere? Amo leggere “a prescindere” o amo leggere alcune cose?

Avete altre domande filosofiche a cui vi siete risposti o su cui state riflettendo? Scriveteci, saremo felici di parlarne insieme! Riflettiamo su questi argomenti anche nel magazine di Copybook: se vi fa piacere, potete iscrivervi qui!

fonte: unsplash.com

Le riflessioni filosofiche si sono portate dietro anche un altro pensiero: specialmente quando siamo molto innamorati dei libri, sarebbe interessante esercitare un po’ di “pulizia” verso il trasporto, la passione e l’emotività che proviamo. 

Questo ci potrebbe aiutare a sviluppare pensieri nuovi, verso di noi come persone che leggono e anche verso i ragazzi e le ragazze che abbiamo occasione di accompagnare nella lettura. 

Perché – e qui ricominciamo con le domande filosofiche! – è giusto forzare alla lettura? E che tipo di aspettative e di sguardo abbiamo su ragazzi e ragazze che “leggono molto”? E sugli adulti?

Non solo filosofe, ma anche lettrici dello stesso libro nel mese di gennaio: ebbene sì, ci siamo ritrovate a leggere nello stesso momento Tomorrow and Tomorrow and Tomorrow di Gabrielle Zevin. Abbiamo fatto molta fatica a non spoilerare nulla durante la puntata, ma intanto possiamo dirvi che sì, è piaciuto molto ad entrambe (seppur con qualche riserva) e che a nostro avviso si merita il successo che ha avuto.Le riflessioni da fare sarebbero molte: qualcun altro lo ha letto e ne vuole parlare? Sentiamoci! copybookpodcast@gmail.com

Questo libro si è portato dietro la citazione di una serie tv che ha guardato Valentina è che è diventata in assoluto una delle sue preferite (e lei non lo avrebbe mai detto, perché parla di qualcosa che lei sentiva lontanissimo da sé… eppure!). Stiamo parlando di Sons of Anarchy: altri fan all’ascolto ne abbiamo? Cosa c’entrano Tomorrow and Tomorrow and Tomorrow e Sons of Anarchy? In puntata vi raccontiamo tutto. 

fonte: newyorker.com

Tra le domande filosofiche abbiamo parlato anche di come ci si fa a riprendere dopo un libro che ci ha fatto … schifo. Ebbene sì, accade. E può accadere per tanti motivi: vi raccontiamo alcuni dei nostri “trucchi”.

E qui proponiamo un’ultima domanda filosofica: ci si può sentire traditi da un libro?

Anche un libro che non ci piace ha comunque il suo ruolo nel grande pattern della nostra vita, anche il suo non piacere porta comunque con sé domande, spunti, ispirazioni.

Eh, niente, in questa puntata non riusciamo proprio a smettere di interrogarci. 

Ma cosa c’è di più divertente?

E a cosa serve leggere tanto sennò?

A interrogarsi, a divertirsi. Che spesso, coincidono. 

Approfondimenti mentre aspettate la puntata nr. 7:

Le riflessioni attorno alla letteratura per l’infanzia si prestano molto bene, a nostro avviso, a guardare con occhi più consapevoli anche quella per gli adulti. 

Per chi ha voglia di interrogarsi – davvero – sul rapporto tra letteratura ed editoria, vi consigliamo i testi di Giorgia Grilli e Silvia Blezza Picherle. 

Aspettiamo i vostri contributi, suggerimenti di lettura e commenti via mail a copybookpodcast@gmail.com e sui nostri profili Instagram @peekabook2011 e @silvia.merak

Ci sentiamo alla prossima puntata di Copybook! 👋🏻

Se vuoi, Copybook arriva anche una volta al mese nella tua casella di posta, con una versione magazine: rubriche, chicche libresche, curiosità, consigli di lettura e molto altro! Per ricevere il magazine di Copybook via mail e leggere di libri, lettura e scrittura, puoi iscriverti qui!

Share :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbero anche interessare

3 libri per l’inverno

3 libri per l’inverno

3 libri per l’inverno. Cosa leggere in inverno? Ecco 3 consigli per una lettura al calduccio, ma che tenga vera compagnia.